Riccò positivo all'Epo

17 luglio 2008


Che schifo!!!

Confermo, straconfermo quello che scrivevo 1 anno fa.

Etichette: ,

12 commenti:

Ezio ha detto...

Parole sante, lo sport drogato fa' schifo, anche perche insegna ai nostri figli che c'e' sempre una scorciatoia....e chi fa' quello che facciamo noi lo sa', lo sport e' fatica e sudore e dopo tanto di tutto questo spesso va' anche male...senza scorciatoie...il resto e' droga non sport.

Monica ha detto...

sono d'accordissimo...e poi il ciclismo non mi ha mai preso :)

albertozan ha detto...

...io invece sono un grande appassionato...probabilmente un'altra mazzata! ma aspettiamo la conferma definitiva perchè il caso sembra complesso! se fosse confermata..hai ragione tu ...CHE SCHIFO!...il bello è che è (era) anche un arrogante e sbruffone...

stenet ha detto...

Riccò è un arrogante...ci avrei scommesso...
Il ciclismo rimane comunque l'unico sport in cui si fanno tanti e seri controlli (sangue,urine)...si sta pulendo, a fatica, ma si sta pulendo dal marcio!io ci credo ancora in questo sport!

GIAN CARLO ha detto...

E' veramente uno schifo drogarsi per un misero Tour de France...manco fosse il maxi raduno dei bloggers a Colonna !
PS
Se 6 mesi di galera vera questi strapagati truffatori la facessero forse sarebbe un deterrente.

Michele ha detto...

Il ciclismo è il più controllato, usano tutti il doping dovrebbero stangare anche i dirigenti delle società però non è bello sapere che si fanno tutti . peccato è il mio sport preferito

Roberta ha detto...

Anche io ho amato il ciclismo e ho pianto per Pantani ( entrambe le volte in cui l'hanno ucciso ), e ora non posso che essere d'accordo con Daniele nell'avere questo senso di schifo.
La cosa che ancor di più mi fa schifo è constatare che se per un Tour, dove ci sono soldi ed interessi, forse è "quasi normale" farlo, che dire quando vedi che tra gli amatori gira più roba di quella che puoi trovare nel più diffamato dei parchi tossici....
Bhè, allora, lì veramente esclamo CHE SCHIFO e ancora di più mi chiedo se qualcuno ancora ha in testa cosa vuol dire fatica, sacrificio, mettersi alla prova: nello sport, ma soprattutto nella vita.
( e a me allora chi me lo farebbe fare di allenarmi per una mezza quando un poco anemica come sono mi stramazzo già dopo 10 km...:-)

Ciao a tutti.
Roberta

Pimpe ha detto...

ed io che sono andato avanti a mangiar fagiolini e fegato per alzare i valori di ferro e di ematocrito... che belli questi insegnamenti specialmente ai ragazzi.. quando pero' c'e' di mezzo il soldo si sa tutto diventa lecito.. a casa a zappare l'orto..

Daniele ha detto...

Spero vivamente che abbia anche dei seri guai con la giustizia francese, dato che i Francia il doping è reato penale...

E' veramente incredibile poi la spavalderia che aveva, e che ha tuttora, pur sapendo a cosa erano dovute quelle sue super prestazioni...

Certo poi che se vedi Piepoli, un mezzo corridore di quasi 40 anni, andare così pimpante in salita, non c'era bisogno neppure del controllo antidoping per capire...

Cmq, mi spiace davvero, sono cresciuto con Pantani ai tempi delle superiori e dell'università e da quella botta è difficile innamorarsi di nuovo del ciclismo.

Purtroppo ogni volta che qualcuno torna ad entusiasmare la domanda in testa è: "quando lo beccheranno dopato?".. E puntualmente lo beccano...

Ripeto, o si azzera tutto per un anno, o si radia per sempre chi viene trovato positivo o... l'anno prossimo scriverò le stesse cose di quest'anno... e dell'anno prima...

Irene ha detto...

A me gli strafottenti proprio non piacciono... e lui lo è sempre stato... per fortuna lo hanno beccato! ciao ciao

Mathias ha detto...

Daniele..sono d'accordo con tutto quanto detto da te e dal gruppone dei commentatore. Una battuta sarcastica.. con la tematica di questo post ci vediamo l'anno prossimo!!

Simone ha detto...

Ho visto proprio oggi su gazzetta.it un'intervista a Ricco di 1 mese fa in cui gli chiedono a riguardo del doping e il ragazzo pare molto incartato, insistendo sulla fatica e le facce che hanno i corridori ... con il senno di poi, pare in difficilta' e non proprio uno che si infervora per scagliarsi contro il doping come ci si aspetta da un professionista pulito!!!

Comunque spero che vuoti il sacco, lo hanno beccato clamorosamente, non solo l'ematocrito alto, che lui pare avere per costituzione fisica (cosi si diceva) ma appunto questa sostenza nelle urine che servirebbe a far lavorare meglio l'EPO.

Sta gente deve pagare penalmente, ed essere cacciata dal professionismo per sempre o per molti anni.

Credo che questi comportamenti dei top siano anche un incentivo agli amatori ad usare di tutto e di piu .. in quel caso ancora peggio perche' non c'e' nessun motivo, nemmeno quello di fare carriera professionistica.