Lippi bis

02 luglio 2008
Posted by Daniele


Lippi è tornato in sella. Bisogna dargli atto che si assume un rischio.

Era diventato – in quanto allenatore campione del mondo – un intoccabile, un “eroe nazionale”, glorificato vita natural durante.

Invece si rimette in gioco, rischiando di rovinare (anche se nessuno gli toglierà l’aver vinto un Mondiale) l’acquisita intoccabilità.

In bocca al lupo quindi.

Io non sono entusiasta di un Lippi bis, ma sinceramente non vedo al momento alternative. Gli allenatori migliori sono piazzati e per me Donadoni non era all’altezza. Che Lippi sia allora.

Sono curioso di vedere chi sceglierà e chi accantonerà. Perché quel che è certo, non possiamo rimanere ancorati al nucleo dei Campioni del Mondo, ma servono innesti e vitalità nuove. Vedremo.

Etichette:

4 commenti:

giampiero ha detto...

Ecco a voi il .. Maurizio Mosca dei blogtrotters..
..e il pendolino? come và il pendolino?.ehehehe

Ps Lippi bandiera della Samp per 12 anni, lasciamelo stare..

Daniele ha detto...

Fra tutti proprio Maurizio Mosca dovevi scegliere? :-))) E’ insopportabile, nonché completamente rincoglionito…

Lippi lo so che è stato una bandiera della Samp. Ma direi che si ricorda di più per i passaggi con la Juve e la Nazionale… che dici? :-)

Simone ha detto...

Concordo che non ha molto senso richiamare Lippi, anche se ovviamente il motivo e' che calciopoli e' stato bello e sistemato (che vergogna) con pochi sussulti ed ora puo tornare (io non dimentico le chiamate a lippi di certi personaggi a dire convoca questo fai riposare quell'altro).

Fra l'altro Donadoni giocava come Lippi e avrei voluto vedere Lippi senza Cannavaro, Nesta, Totti se avrebbe fatto meglio di Donadoni.

E comunque dovevano cambiare per uno nuovo, se a Spalletti o Prandelli gli dai il giusto preavviso, vedi che per la nazionale si fanno trovare pronti!!!

Comunque spero che prenda quei 5-6 buoni giovani a casa i vecchi.

alexxxandro ha detto...

per vedere chi sceglierà e chi accantonerà puo' sempre contare sulla preziosa consulenza di Luciano Moggi