Cronaca di un crollo annunciato

18 aprile 2010
Posted by Daniele


La botta di entusiasmo e di positività che mi hanno regalato i 20 km da imbucato fatti con Mathias domenica scorsa durante la Maratona di Milano mi avevano dato la spinta per iscrivermi a sorpresa alla Maratonina dei Tre Pontili, spettacolare 21 km lungomare con partenza ed arrivo a Forte dei Marmi.

E stamani quindi con il mio bel pettorale ero lì, a pochi km da dove sono nato e cresciuto, per godermi una bella corsa a due passi dal mare.

Con Mathias ne erano usciti 20 km sotto i 5 di media (con gli ultimi km anche in accelerazione). Ci chiedevamo se il Garmin in mezzo ai palazzi non ci avesse regalato un po' di velocità. Io ero abbastanza sorpreso per come ero andato bene (dopotutto non facevo 20 km sotto i 5 dal 18 ottobre 2009).

Comunque stamani incurante dei dubbi avevo deciso di partire forte tentando di ripetere e migliorare la prestazione di 7 giorni fa.

Pronti, via - dopo un toccante minuto di raccoglimento per le vittime della frana sul treno nel Meranese - e mi ritrovo a ridosso dei palloncini dell'ora e quaranta. Peccato che invece di mollarli subito sto con loro per quasi 3 km. Poi un colpo di lucidità mi dice che il suicidio non è ancora contemplato.

Dopo un paio di km trovo un bel gruppetto di allegri podisti che vanno come un metronomo a 4:54 e decido di accodarmi. Faccio una fatica accettabile e questo ritmo diventa il mio anche se un filo più veloce del previsto.

Poi intorno al decimo km decidono di accelerare ed io non ne ho per seguirli. Tengo comunque ancora un buon ritmo ma dopo lo spettacolare passaggio sul mare sopra l'altrettanto spettacolare Pontile di Lido di Camaiore (km 12)


inizio a sentire la fatica. Tengo ancora il ritmo ma mi è chiaro che sarà ancora per poco... Infatti perdo presto ancora secondi anche rimango intorno ai 5:10. Non è ancora il crollo, ma è una sensazione di fatica, è la difficoltà ad accodarsi ai vari gruppetti che mi superano, è il segnale che la benzina sta finendo.

Stringo i denti, provo ogni tanto a seguire qualcuno senza successo. Fino all'inizio del km 19 quando davvero il crollo è lì ad aspettarmi. Non ne ho semplicemente più. Mi superano tutti senza ritegno e l'unico pensiero è contare i minuti che mi separano all'arrivo.

Altro che accelerata finale! Qui si va a 5:40 e si sogna che arrivi il prima possibile la finish line. Un piccolo punto di riferimento me lo dà un altro runner scoppiato che continua a fermarsi e ripartire (arriveremo praticamente assieme facendoci forza negli ultimi 500 metri).

Il mio passettino mi porta comunque all'arrivo che con un dignitoso 1:47:42 a 5:07 di media. Con il senno di poi non è comunque male però che fatica a portare a termine questi 21 km!



Il percorso è bellissimo, praticamente tutto in rettilineo. I passaggi sui pontili valgono da soli la corsa. Sentire l'odore del mare, il suono delle onde e guardare il mare sotto i piedi e davanti a te è mozzafiato. Bella corsa.

La maratona di Barcellona mi ha dato il fondo ma ovviamente mi ha tolto velocità. Considerato poi che dopo il 7 marzo ho tirato abbastanza i remi in barca direi che riuscire a correre già quasi a 5 al km una mezza non è poi così malaccio. Se solo avessi avuto una condotta di corsa meno scriteriata ed avessi sofferto meno...

Etichette:

8 commenti:

Michele ha detto...

Allenati sulle progressioni, solo così non finisci in coma le gare. te lo dice uno che parte sempre troppo veloce :)

GIAN CARLO ha detto...

Con pochi km settimanali il fisico ha letto i 20km della scorsa settimana come un lavoro molto impegnativo e 7 giorni per recuperare sono stati pochi.

Tosto ha detto...

a quanto pare è sempre una fatica!
:)

Daniele ha detto...

@ Michele: di solito parto piano e finisco in crescendo, stavolta ho solo osato troppo...

@ Giancarlo: mi sa che hai ragione...

@ Tosto: sempre, quando più quando meno.. ieri molto più...

giampiero ha detto...

Danieleeee...vi hanno fatto a striscie stasera..coraggio heheheh..potevate venire a genova domenica scorsa così ci si vedeva.. a prestoooo :))))))

Daniele ha detto...

@ Giampiero: Mourinho è bravo e fortunato... in qualche modo mi aspettavo questo... Ma mi dai del voi? :-)

Mathias ha detto...

azz.. peccato per il crollo, ma la mezza richiede una distribuzione delle forze certosina.. alla prossima sgroppata, per il momento diamoci dentro a tavola

Marco Bucci ha detto...

Mi dispiace per il tuo di crollo....
ma per le tue squadre preferite, regolate tutte e due in pochi giorni l'una dall'altra.... perdonami ma sto godendo come un riccio...!!!
Tranquilllo... al ritorno il Barça ti dara' le solite soddisfazioni....