Ode alla Cantantessa

08 febbraio 2007
Posted by Daniele


Bologna, ore 21:20. Teatro Medica. Prime note di chitarra, timide luci. Voce. Si parte per due ore di musica con Carmen Consoli.

Brava, troppo brava. Musicista nel senso pieno del termine. Sensuale, dolce e soave.

E' il secondo concerto suo che vedo quest'anno. L'altro è stato in estate nella Valle dei Templi di Agrigento e fu straordinario.

Qui siamo in teatro. E si vede subito.

Il concerto è completamente diverso dall'altro. I suoni sono diversi. C'è il violino, il contrabbasso, il flauto. Arrangiamenti curati e nuovi. Musica di gran classe.

E poi c'è lei. Che è cresciuta nel tempo ed oggi è ad un livello eccelso.

Quando imbraccia la chitarra e sotto il fascio di luce che illumina solo lei esegue voce e chitarra Maria Catena, In Bianco e Nero, Sulle rive di Morfeo... rimani in estasi e vorresti che la musica non finisse mai.

Grande Carmen! Grande Cantantessa!

2 commenti:

dario ha detto...

Ciao Daniele, sottoscrivo in pieno la tua appassionata ode alla cantantessa e aggiungo che mi è dispiaciuto molto non essere al concerto di Bologna.
Una cantante veramente eccezzionale: per la profondità dei testi, per l'atmosfera coinvolgente dei suoi accordi, per il modo di presentarsi.
Erano anni che aspettavamo tanti pregi in una musicista. Finalmente anche nel nostro panorama musicale si afferma una rappresentante di sesso femminile, che ci ricorda De Andrè e i suoi temi sociali; che ci fa appassionare con la sua aria da cantastorie di una volta; che ci svela alcuni misteri impenetrabili dell'animo umano.
Un'artista di rilievo, che nonostante il peso specifico delle sue creazioni, si muove con la leggerezza di una piuma ben al di la' e molto al di sopra di tutta la recente produzione musicale italiana.
Era ora!

Simona ha detto...

Come non unirsi in un'ode alla Cantantessa?! Qualsiasi veste decida di indossare, quella rock o quella acustica, riesce sempre a stupirmi!
I nuovi arrangiamenti nulla tolgono alle versioni orignali di pezzi come "Sentivo l'odore" anzi!
Complimenti a Carmen... un'eccezione!