Finalmente! Grazie!

13 giugno 2008
Posted by Daniele


Finalmente un provvedimento che tutta Italia stava aspettando, finalmente un provvedimento preso velocemente che dimostra che quando c’è l’urgenza di intervenire si interviene subito. Grazie mille. Uno dei maggiori problemi del Paese è stato affrontato subito e portato a soluzione. Grazie!

Il nuovo disegno di (disegno, non decreto! Poverini, si erano sbagliati a scrivere…) legge sulle intercettazioni toglie alla magistratura uno strumento indispensabile e unico per tutta una serie di reati che non abbiano prevista una pena pari ad almeno 10 anni (con la sola eccezione di corruzione/concussione, mafia, terrorismo bontà loro…).

Se così fosse già stato non si sarebbero scoperti i furbetti del quartierino, calciopoli e in futuro non si scopriranno, a titolo esemplificativo, tutti i reati finanziari, la frode, la truffa, i furti in villa, le associazioni a delinquere di tipo non mafioso, traffico di rifiuti, droga

E ce lo fanno passare per una tutela della privacy, perché le intercettazioni vanno sui giornali. Come evitare che vengano pubblicate? Vietando le intercettazioni! E’ talmente assurdo che non sembra vero! Ma purtroppo lo è…

Delinquete pure, l’importante è dare un’occhiata al codice penale per verificare la pena e poi parlate, parlate quanto volete tanto nessuno vi ascolta.

Etichette:

4 commenti:

Mathias ha detto...

E' una cosa veramente schifosa..
E' come, per fare un esempio scemo, se facessi un provvedimento con cui togliessi il bisturi a tutti i medici d'italia, solo perchè un medico mi ha col bisturi creato un nocumento! D'ora in poi si opererà tutti a mani nude
Le intercettazioni per le procure sono come il bisturi per i medici. Non si può levarglielo..sono uno strumento indispensabile per la fase di ricerca delle prove. Ciò che deve essere regolamentato è il loro trattamento, e il fatto di dover sanzionare pesantemente la fuga di notizie!
Non sono le intercettazioni che sono sbagliate, ma chi le gestisce

My Funny Valentine ha detto...

Come darti torto? D'altra parte il vero problema è il modo in cui si fa informazione (ma è davvero 'informazione'?) Non c'è più rispetto per la 'verità': contano solo le apparenze: non solo in tv, ma anche in politica...
V

GIAN CARLO ha detto...

La penso come te al 101%.
Non allo stesso livello, ma anche il presunto scandalo dei redditi sul web e' similare.
Chi è pulito non ha nulla da temere.

Anonimo ha detto...

Peccato. Abbiamo un ottimo ministro della semplificazione (chi altri al mondo ha un Ministero per la semplificazione?) come Calderoli e questa poteva essere la sua occasione d'oro. Invece di proibire le intercettazioni potevano direttamente eliminare i reati. Avremmo reso la vita molto più facile a imprese e privati. Avremmo poi potuto così prepensionare un bel po' di magistrati impiccioni con un effetto complessivo molto positivo sul PIL.