Fatica/6

01 settembre 2007
Posted by Daniele

Sesto mese andato. 6 mesi di allenamenti, partito da zero sono arrivato a correre 2 ore e mezzo. Non mi sembra vero. Ma non mi basta, devo continuare, faticare, perseverare, verso l'obiettivo iniziale. Ciò che mi preme è fare quello che la tabella mi dice. Essere coerente e meticoloso. E poi a New York andrà come deve andare. Ma ci voglio arrivare avendo fatto il massimo possibile.

Agosto è stato molto denso ed anche un po' strano. Sono arrivati i veri lunghi (oltre le 2 ore) del fine settimana. C'è stato l'allenamento più veloce mai corso: un martedì ho fatto 45 minuti alla media di 5:05 al km, che per me è come andare sparato. E tenere l'andatura per 45 minuti è stato un bel risultato.

Ho fatto anche il test sul km per vedere a quanto lo correvo alla massima velocità possibile (anche se l'ho fatto dopo una mezzora di corsa). Ecco: 4:10. Ciò dovrebbe significare che potenzialmente ci sarebbe la possibilità di correre una maratona in 4 ore e 10 minuti. Potenzialmente però, perchè ovviamente ci sono tanti altri fattori che i mesi precedenti e quel giorno stesso incidono. So con certezza che a New York non ce la farò mai a correre in quel tempo, ma non è importante. L'obiettivo stavolta non è il tempo ma è quello di essere un New York Marathon Finisher.

Comunque il km lanciato è stato ganzo. L'ho corso nel parco dove di solito vado, in mezzo alla gente, con diverse curve: sembravo Alberto Tomba in slalom con lo slittamento in curva (chi mi vedeva avrà pensato che ero matto).

I lunghi ti mettono veramente a dura prova sia mentalmente che fisicamente. Soprattutto gli ultimi minuti. Però li ho affrontati e li affronto senza timore. Anzi, oggi devo fare 2 ore e mi sembrano poche...

E poi è stato il mese del cambio delle scarpe. Sono passato anche io, come quelli seri, alle Asics. Ai piedi sono perfette, l'appoggio su strada è ottimo. Peccato che dopo le prime uscite mi faceva male la pianta del piede destro. Leggermente in corsa, abbastanza dopo ed i giorni seguenti. Le ho usate per il lungo delle due ore e mezzo pensando "adesso mi massacrano il piede, ma le consumo un po' e poi le porto a far vedere a chi se ne intende e vediamo cosa mi dicono". E invece niente. Il piede non mi ha fatto male. E ora sembra che sia andato tutto a posto. Non mi danno problemi. Mah... Speriamo continui così...

E poi ho saldato il conto con l'organizzatore del viaggio. Che mazzata...




7 commenti:

Stefania ha detto...

Complimenti!

Kniendich ha detto...

Dunque sei uno sportivo professionista... complimenti.

Blog originale, sinceramente.

EriKa ha detto...

e bravo Daniele! io a malapena riesco a farmi 10 mins in corsa :S

Anonimo ha detto...

Ti sto seguendo.......a breve ci sentiamo telefonicamente...un po' di voglia di andare a correre la metti.........
Lorenzo

zefirina ha detto...

complimenti davvero

Edo14 ha detto...

ciao "culé"! Nonostante le tre pere rifilateci ieri sono passato a farti un saluto (scusa il ritardo, l'adsl tarda a tornare...maledetta Telecom). Il Barça ha sicuramente meritato, peccato che Megia Davila ci abbia messo del suo...a presto!

Irene ha detto...

veramente tanti complimenti per la tenacia e la costanza!