Gustavo Selva

19 luglio 2007
Posted by Daniele

Grande battuta del comico e cabarettista Gustavo Selva: "Me lo chiedono i cittadini, quindi ritiro le mie dimissioni".

La frase è del 17 luglio. Ho atteso un paio di giorni prima di pubblicarla sperando che l'eco della ridicolezza potesse spingere questo giovane senatore a tolgliere il disturbo.

Invece niente. Rimane in parlamento. Senza vergogna.

Per i pochi che non lo sanno: Gustavo Selva è un ottantenne senatore di AN che il 9 giugno scorso, nel giorno della visita a Roma del presidente americano George Bush, finse un malore per farsi trasportare in ambulanza fino agli studi de La7 dove l'attendevano per una trasmissione tv (l'episodio fu raccontato in diretta dallo stesso Selva, vantandosi dello strattagemma utilizzato).



Update 25/07/07:
Da un commento a questo post ho scoperto che è stato creato un blog (qui) per protestare contro la revoca delle dimissioni del nostro cabarettista. Vediamo se riusciamo a mandarlo in pensione.

Etichette:

5 commenti:

Irene ha detto...

La cosa grave è che non si vergnano di nulla, anzi di norma si vantano della cavolate che fanno.
Cambiando discorso: ho iniziato a leggere La cattedrale del mare. Terminato lo commenterò sicuramente sul mio blog, ma ti anticipo che, come L'ombra del vento, anche qui siamo a Barcellona. ciao

UQ ha detto...

in effetti mi sembrava strano che si fosse dimesso. ma i postmissini non erano quelli duri e puri?

Morgan ha detto...

quando ha detto che i cittadini lo rivogliono dentro la politica, vorrei vedere quella lista di persone...

Anonimo ha detto...

L’Onorevole Gustavo Selva ha revocato le dimissioni da Senatore che aveva presentato lo scorso 11 giugno all’indomani della deplorevole vicenda dell’utilizzo di un’autoambulanza per recarsi in uno studio televisivo.
Tra le motivazioni che ha portato per giustificare la decisione di ritirare le dimissioni, la volontà di molti cittadini che gli avrebbero chiesto di restare in carica.
Io, invece, credo che siano molti di più i cittadini che ritengono indegno il gesto compiuto dal Senatore Selva. Per questa ragione, è stato creato un blog siselvachipuo.wordpress.com e un indirizzo e-mail siselvachipuo@gmail.com al quale inviare la richiesta di revoca della revoca delle dimissioni.
Se anche tu condividi questo progetto, ti chiedo di aderire all’appello e di far conoscere questa iniziativa ad amici e colleghi.

Simone ha detto...

Io gli ho pure scritto un'email,
mi ha risposto dicendo che mi manderà i documenti ufficiali con le sue motivazioni, portate al senato.

Ancora attendo l'ulteriore email,
comunque non ha capito che le dimissioni erano gradite, e nessun commento/documentazione può cambiare la prepotenza e irresponsabilità di uno che usa una falsa emergenza per un normale spostamento. E noi sti tizi li abbiamo in parlamento.