Fatica/4

01 luglio 2007
Posted by Daniele


Concluso il quarto mese di allenamento verso New York e dico subito che questo è andato molto meglio del mese precedente. Potrei definirlo il mese della tecnologia e dell'euforia.

Tecnologia perchè ho acquistato un bel gps da polso (Garmin Forerunner 305), che durante la corsa mi dice praticamente tutto: distanza percorsa, velocità, ritmo, battiti del cuore, tempo al km, ecc. E poi dopo l'allenamento posso scaricare tutto al computer e analizzare l'uscita con grafici e altro. E' uno spettacolo. E da quando ce l'ho devo dire che il mio allenamento ne ha giovato. Riesco a gestirmi meglio, mi rendo conto se sto andando troppo veloce o troppo lento, riesco a tenere una andatura più costante.

E grazie a ciò si inserisce l'euforia, che già avevo evidenziato con il post sull'ora e mezzo di corsa. Sì perchè sabato scorso ho corso 90 minuti senza faticare granchè ed addirittura correndo l'ultimo km il più veloce di tutti. Il ritmo al km è abbastanza lento (5:50/6:00 minuti al km) però mi permette di correre abbastanza agevolmente.


Giovedì poi ho fatto 50 minuti a 5:25 di media al km. Ieri per l'ora e un quarto prevista sono partito a quel ritmo (primi 5 km) per poi crollare sul finale e tornare alla velocità intorno ai 6 minuti. L'euforia fa anche brutti scherzi. Meglio rimanere con i piedi per terra.


In giugno il tempo non è stato granchè e per chi ha fatto vacanze è stato un disastro... Ma per chi deve correre è stata una manna dal cielo. Luglio vedremo che farà... Però con il gran caldo la fatica raddoppia...

Ora sono al giro di boa: quattro mesi di allenamento sono passati e quattro ne restano. Le distanze si allungano però, oggi arrivo a correre un'ora e mezzo ma l'obiettivo è più che raddoppiare nei prossimi mesi... Mamma mia...


6 commenti:

Simone ha detto...

Tieni duro,
il segreto è proprio la motivazione,
ma poi l'allenamento stesso. Fare 90 minuti senza troppa fatica, e soprattutto senza sofferenza sono un ottima base per costruirci sopra la resistenza alla distanza (30km e piu).
Inoltre bisogna lavorare anche sulla fatica, deve diventare una componente normale, mentre bisogna sapersi gestire per evitare di avere sofferenza, perchè si soffre per 10 minuti, 20minuti , 30 minuti, o gli ultimi km della maratona, ma non metà degli allenamenti ogni volta che si esce a correre, anche perchè poi si perdono le motivazioni.

Comunque come ti dicevo 90 minuti con poca fatica sono un buonissimo traguardo, ed un ottimo punto di ripartenza!

Stormy ha detto...

Da un paio di settimane mi sono messo a correre pure io...
Anche se 90 minuti me li posso scordare almeno per ora, casomai 90kg...
I tempi sul km però sono piu o meno uguali ai tuoi (6.09)

Maria & Stefano ha detto...

Tieni duro vedrai che ce la farai benissimo!!!

M.

fabiodelpia' ha detto...

Tieni duro Daniele,
pero' Eto'o lasciacelo
che dobbiamo rivincere la champion

Ed ha detto...

La volontà vedo che c'è..tieni duro e il resto verrà da sè.

Anonimo ha detto...

E bravo daniele..mi stai facendo sbavare per l'affare che ti sei preso!..che figo!coraggio continua così..un saluto dal tuo compagno di maratona!
Mathias :-)