Operazione Parigi

11 novembre 2008


Il 2007 è stato l’anno della pazzia, della decisione di partire da zero e lanciarmi verso New York.

Il 2008, complice il problema fisico al ginocchio sinistro, è stato l’anno del consolidamento, del comunicare al mio corpo che avevo davvero deciso di correre con costanza, ma senza arrivare a lunghissime distanze, alle quali non era preparato.

Ho avuto delle belle soddisfazioni, ho avuto forti miglioramenti cronometrici (qui a sinistra la tabellina dei tempi delle gare lo dimostra), ho affrontato nuove sfide in distanze più brevi ed ho conosciuto un sacco di bella gente grazie ai Blogtrotters.

Il 2009 sarà l’anno del ritorno alla maratona, che, come già comunicato, sarà quella di Parigi il 5 aprile.

L’operazione Parigi inizia questo tardo pomeriggio, quando mi presenterò alla prima seduta fisioterapica. Ci ho pensato molto se iniziare o meno la fisioterapia. Il Dott. Tavana me l’aveva posta come condizione necessaria per avventurarsi verso una nuova maratona. In questi ultimi mesi sentivo la gamba star meglio. Alla fine ho deciso di farla, per non lasciare nulla al caso. Quindi un mese e mezzo di impegni, sperando che mi porti giovamento.

Poi il 16 dicembre via alle 16 settimane di preparazione. Ho scelto ancora il First. Mi ha portato in condizioni splendide alla Mezza di Bologna, mi ha fatto vivere un'esaltante giornata, si è guadagnato la fiducia e mi porterà a Parigi.

Il First per la maratona è tostissimo. Qui nella tabella sopra è riportato quello che dovrò fare, con i ritmi che ho scelto. Sono molto impegnativi. Forse anche troppo veloci, però se avessi dovuto rispettare i ritmi che prevede (prendendo come base di calcolo il passo tenuto in gara di 10 km, cioè 4:31) sarebbero stati ancor più impegnativi, io li ho alzati un po’. Ho creato la versione riveduta e corretta del First. Comunque, si fa sempre in tempo a modificarli. Anzi, qui, ditemi qualcosa voi, che ne pensate?

Nella tabella si incastrano a pennello due impegni a cui vorrei prender parte come tappa di avvicinamento a Parigi. L’8 febbraio la Mezza Maratona di Verona e, udite udite, il 1° marzo la Maratona di Barcellona. Ebbene sì, molto probabilmente il lungo da 32 km me lo vado a fare là. E statene pur certi al 32° km mi fermo… Non farò come Fatdaddy… :-)

Questi sono i programmi. Ah, dimenticavo, a Parigi obiettivo sotto le 4 ore, of course… Senza strafare, mi basta anche solo un secondo.

24 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

a oggi ancora ci sono 5000 posti.
esiste un 10% residuo che sarò a quel via.

Mathias ha detto...

sono belli veloci come allenamenti daniele..però hai un motore ottimo quindi dovresti tenerli alla grande (in considerazione del fatto che poi fai pb a nastro e quindi hai margini ancora). 4 ore tu? io dico 3h45.. i 5'20 di media sono più che sotenibili!

Daniele ha detto...

@ Giancarlo: mister, non te la caverai mica così? esigo un commento da vero mister! :-)

@ Mathias: dato che nell'ultima mezza ho capito che 21 km sono ben diversi da 10 km. Così 42 sono ben diversi da 21... Quindi preferisco volare basso...

Micio1970 ha detto...

Solo un piccolo consiglio: un lungo da 36km ... ci starebbe bene. 32km non sono sufficienti per incominciare a capire dove incomincia la maratona ... se la vuoi fare tutta di corsa sotto le 4 ore senza fermarti.

Almeno questo è quanto ho fatto io ... e nonostante questo un po' nel finale ho sofferto. Altri con 32km "solo" li ho visti molto in crisi.

A presto

Stefano

uscuru ha detto...

IL METODO NON LO CONOSCO, MI FIDO, MA SOLO 3gg ALLA SETT? IO AGGIUNGEREI UNA SEDUTA IN PIU', SOLO CORSA LENTA

Mathias ha detto...

ho un metodo infallibile per farti tenere i 5'20. Ho trovato una canzone degli anathema che si chiama one last goodbye. Dura esattamente 5'20. Il trucco è semplice.. basta che la metti in repeat 42 volte e rispetti la ripartenza della song al transito del km..facile no? :-)

Fatdaddy ha detto...

Quindi un FIRST senza cross training, giusto? Beh, è giusto sperimentare o perfezionare ciò che si è già provato su di sè...
Io stavolta ho optato per affidarmi ad Albanesi (dopo Pizzolato), però il FIRST (versione completa di CT) mi attira non poco e credo proprio di sperimentarlo in preparazione della maratona autunnale...

p.s. Se a Barcellona ti fermi a 32 sei bravo, è una prova di "tenuta mentale" che a me è mancata, forse perchè era la prima volta.. e si sa che la "Prima Volta" viene come viene! :D

Daniele ha detto...

@ Stefano: grazie del consiglio, vedrò un po’ strada facendo. Ne parleremo.

@ Uscuru: sì, tre. E 3 costanti per 4 mesi sono già tante. Io di più proprio non ce la faccio.

@ Mathias: un gioco da ragazzi. Geniale… :-)

@ Marcello: sì, senza cross training. Questione di tempo, di luoghi, di voglia… Potremmo chiamarlo “almost First”… Su Barcellona, vedremo, dovrò avere tenuta mentale al contrario… per fermarmi…

Lucky73 ha detto...

Non ho potuto fare a meno di leggere l'articolo collegato sulla Mezza della Barona, c'ero anche io!, ma ero ancora lontano dal pensare di fare un Blog! Ricordo che faceva un caldo bestia e che al 16esimo km sono stato sorpassato e bastanato dal mio rivale Luigi :-))).

Per Parigi deve essere stupendo!!, io ho optato per Roma se la maratona di Milano andrà positivamente.

Nick.12 ha detto...

A Verona per la Mezza ci siamo anch'io e FrateTack e per Barcellona ci stiamo organizzando... e se la facciamo sarà la Maratona dei PB...
Ciao Nick

Monica ha detto...

sono d'accordo con due cose:

1) dovresti aggiungere un lungo di 36!

2) la "prima volta" va come va... :)))

e ora una notizia esculsiva: a verona...ci saro' anche io!!!!!!!!!!!

Daniele ha detto...

@ Lucky: ah, c’eri anche tu! In effetti faceva un po’ caldino…

@ Nick: per Barcellona ci si organizza! E sarete anche a Verona. Grandi!

@ Monica: sei d’accordo solo con 2 cose? :-) Uffa, anche a Verona tra i piedi… :-P

fabiodelpia' ha detto...

Mi piace questa tabella, allenante senza schiattare. Però penso anchio che un 36 ci starebbe bene.
Tienici aggiornati per Barcellona.
Ciao

GIAN CARLO ha detto...

Entro a proposito dopo Fabio, che non conosco ma che condivido.
Non esiste che allenandosi 3 volte a settimana (quindi poco) non fai a 3 settimane dalla fine almeno 36-37km
Puoi evitare certi picchi solo se i km settimanali sono molti (tipo 80-90) che poi sono normali anche per chi viaggia su questi ritmi(under 4 ore), ma si allena 5-6 o anche 7 volte
Ma se ti fermi a 3 e nelle 3 al max fai 32k allora qualcuno mi deve dire a cosa C..zo servono le ripetute del martedì quando poi(come inevitabile) dopo 3 ore di corsa sbatti contro un muro.
Allora se si deve giocare e l'importante è finire viva Galloway o anche viva l'avventura stile la tua New York...per cui solo km corri a sensazione quando vuoi e amen.
Ma se devi seguire una tabella e non correre +di 3 volte a settimana allora tutti i lunghi previsti da questa...da che superano i 20km li devi rafforzare di almeno 15-20 minuti ciascuno.
Er Mister...
...non the special one...ma un amico.

Cristina ha detto...

...io non deciderei a priori di fermarmi al 32° a Barcellona...

Daniele ha detto...

@ Fabio e Giancarlo: siete concordi (un po’ come tutti) nel ritenere che manchi un lungo da 36 km. A questo punto mi sa che mi tocca programmarlo (e solo a pensarci mi viene già male..). Se lo prevedo a Barcellona il 1° Marzo? E’ troppo presto? Però sarebbe la soluzione ideale, sfruttando la location e l’entusiamo…

Sui consigli del Mister, che di calcio purtroppo sta dalla parte sbagliata, ma di corsa se ne capisce… medito…

@ Cristina: se i km diventano 36 sarà ancora più dura fermarsi…

Mathias ha detto...

@daniele: 36 però.. non 42!!

EriKa ha detto...

spero non sia troppo presto per augurarti... bonne chance!!!

casper ha detto...

Ciao Daniele, ci siamo intravisti domenica a Livorno...
Complimenti per il tempo, ti ho visto alla partenza e andavi bene.
Ti comunico che anche io sono tifoso Juventino e ho una particolare simpatia per il Barcellona. Sono stato due volte a visitare il camp nou, è molto bello il museo con i trofei...
In bocca al lupo per i tuoi impegni agonistici futuri. Ciao

Bacchini Fabio ha detto...

Mi sa che a Verona ci vediamo!!! Se tutta fila la liscio questa volta la gara la facciamo insieme.
Ciao
Fabio

Daniele ha detto...

@ Erika: intanto mi prendo questo... grazie!

@ Casper: juventino e simpatizzante Barça, grande! ci sie vede a Firenze allora!

@ Fabio: bene, così mi sveli i "trucchi" per Parigi...

Simone ha detto...

In bocca al lupo,
vedrai che ti caverai delle soddisfazioni a Parigi!!! New York e' stata una sfida tutta particolare ma ti piacera' spingere per tutta la gara e con 2 gambe anziche' che con una sola come a New York :)

Master Runners ha detto...

Daniè bella tabella, senza troppo impegno ti prepara alla lunga distanza.
Io il lungo da 36 non l'ho mai fatto, ma la cosa è soggettiva ;)

Marco ha detto...

Scusa, siccome io ho un foglio excel che genera la tabella first noti il tempo sui 5000 (o un altro tempo, visto che c'e' la tabella di conversione: http://www.furman.edu/first/2007%20Race%20Prediction%20Table.pdf) e il ritmo che vuoi sulla maratona, posso chiederti che valori hai impostato per ottenere questa tabella?
Quella che genero io ha 5 lunghi da 32 km, 2 da 29, 1 da 27, 3 da 24, 3 da 21, 1 da 16 e la maratona (16 settimane), mentre nella tua vedo meno lunghi...

Sarebbe interessante cofrontare le due (almeno per me).
ti ringrazio in anticipo!
Ciao

Marco

PS: postero' la mia sul mio blog cosi' ci puoi/potete dare un'occhiata.