Il puzzle

15 febbraio 2009
Posted by Daniele


Sei in questa specie di limbo. Non hai idea di cosa sarà di te. Ti svuotano un sacchetto sul tavolo. Contiene, non che tu lo capisca, le tessere di un puzzle. Le guardi, affascinato dai colori, incuriosito dalle forme. Provi sovrapposizioni poi intuisci, con una qualche forma di gioia, che sono gli incastri a funzionare.

Una voce fuori campo ti informa che hai diritto ad una richiesta. Guardi le tessere sparse sul tavolo. Trascinato dall'entusiamo ne chiedi ancora, quante possibile. Le vedi cadere a pioggia. E intanto precipiti.

Precipiti dentro una vita in cui accosti tutto quel che capita, qualche volta sovrapponendo, qualche altra incastrando. Ti inserisci nel perimetro di una città, poi di un'altra, un'altra ancora. Aggiungi esperienze, conoscenze, fatiche. Costruisci un amore e quando ha preso forma passi al successivo.

Nessuno è testimone del tuo percorso completo. La tua vita, nel suo insieme, è un segreto che non condividi. Probabilmente morirari fra le braccia di qualcuno che non conosci.

Nel momento in cui la fine si avvicina e rivedi la tua vita in un secondo, sei in grado perfino di ricordare quel momento che l'ha preceduta, quando eri nel limbo a prefigurarla, dandole, come molti, una forma carica di contenuti, ma priva di senso.

Riascolti la voce che ti dà diritto ad una richiesta e, solo adesso, capisci che cosa avresti dovuto chiedere: la scatola.

La scatola del puzzle, quella in cui si vede il disegno da riprodurre, l'obiettivo del gioco, il senso a cui tende il tempo passato a radunare i pezzi sparsi.

Invece tutto quel che stai per vedere della scatola è, dall'interno, il coperchio che si richiude.

(Tratto da "Solo i treni hanno la strada segnata" di Gabriele Romagnoli)

Etichette: ,

5 commenti:

Simone e Anita ha detto...

La profondita' sublime...
Simone

GIAN CARLO ha detto...

I vagoni della tua stabilità mentale hanno deragliato...peccato... anche se Juventino fino a ieri ti vedevo bene :-)))

giovanni56 ha detto...

Pasta all'olio e acqua naturale, basta cibi pesanti e alcool. :-)

Frate_tack ha detto...

Io direi che l'abbiamo perso :-)

Daniele ha detto...

Grazie, siete proprio degli amici... c'è simpatia in giro... :-)))