No, Michael Johnson, no!

20 agosto 2008



Ma no, non adesso, perchè? 

Bolt non mi puoi cancellare così Michael Johnson ed il suo 19.32 sui 200 metri. Resisteva dalle Olimpiadi di Atlanta 1996, sembrava inarrivabile e tu così, al primo tentativo, me lo porti via?

Oggi avevo letto la notizia di Bolt e del suo record di 19.30. Adesso l'ho appena visto alla televisione.

E' impressionante! Stavolta però ha dovuto tirare eh! Ha spinto come un'ossesso fino in fondo (l'inquadratura che l'ha seguito in primo piano per tutta la gara è straordinaria nel riportare lo sforzo e la ricerca del massimo possibile), non ha scherzato ma ha puntato dritto al record. E l'ha fatto!

I dubbi su Bolt a questo punto mi si moltiplicano, si è migliorato troppo in un solo anno (nel 2007 correva i 100 in 10 secondi). Però, faccio finta di niente e lascio spazio solo agli occhi per godere di un gesto atletico indimenticabile. Speriamo di non essere stati ingannati.

Però, con un po' di romanticismo, ripropongo anche il Michael Johnson del record nel 1996. Mi sembra ieri che mi entusiasmavo per quella gara, ma son già passati 12 anni e ciò dimostra ancora una volta che qui, zitti zitti, senza accorgersene si invecchia... Mannaggia...

Ecco il video:


Etichette:

11 commenti:

Furio ha detto...

Davvero mitico!

Monica ha detto...

michael johnson - insieme a colin jackson, un altro mito - sono i due commentatori di atletica sulla BBC. e' uno spettacolo sentirli. lui mi sembrava molto cool. ha detto che i record sono fatti per essere abbattuti :) poi hanno fatto vedere le sue gare, di johnson e bolt, in parallelo sullo schermo. molto simili devo dire. spero anche io che bolt non sia dopato. e' fantastico vederlo correre :)

Gianluca Rigon ha detto...

A me vengono tanto in mente cattivi pensieri.....come dice Alvin, che abbia preso qualche marmellata tipo Riccò ? Purtroppo lo sport a questi livelli ci sta abituando a questo e ciò non è bello....

franchino ha detto...

Purtroppo oggigiorno queste imprese lasciano sempre un alone di dubbio. Io però fino a prova contraria rimango sempre piacevolmente sorpreso come un bimbo a bocca aperta.
L'unico mio dubbio è: può la superficie della pista tartan o sportflex che dir si voglia amplificare la potenzialità dell'atleta?

Mathias ha detto...

esiste l'innocenza fino a prova contraria.. purtroppo lo strascico di doping di questi anni non ci permette di godere a pieno di un gesto atletico incredibile e si sta passando al principio inverso, uno che fa una cosa del genere è "presumibilmente colpevole di doping". Questo è quello che si registra in giro a leggere qua e là.. vedo molte considerazioni tipo "bello, ma però.."
Io rimango aderente al primo principio, ci credo, perchè è un corridore atipico.
E' la prima volta che uno così alto si mette a fare queste distanze. Prima venivano dirottati su altre discipline.Il vantaggio rispetto agli altri è quindi già nella sua falcata. Poi, ha un fisico asciutto, non è gonfiato, come ad esempio l'americano di bronzo Dix, mi sembra molto naturale..
Sui miglioramenti repentini. I 100 li ha appena scoperti, i 200 sono la sua distanza e comunque guardando la sua storia juniores è da quando è ragazzetto che gira forte. Poi ha 22 anni appena compiuti, i miglioramenti penso siano dovuti alla giovane età.
Riassumendo, Bolt potrebbe esser la scoperta dell'acqua calda. Prima c'erano solo i bianchi, quando sono arrivati i neri ci si è accorti che questi erano più veloce. Ora il nuovo passo: Tra un nero basso e uno alto, si sta scoprendo che quello alto è più prestante..

Nick.12 ha detto...

Ma evete visto, tutti e due hanno fatto il record del mondo con le scarpette dorate (saranno quelle.......)
Marmellate o non marmellate noi pensiamo positivo, e se non sarà così bisognerà assolutamente infierire su quei personaggi....
Veramente questa volta ha dovuto sprigionare tutta la sua potenza...
Ciao Nick

alexxxandro ha detto...

io sono dei tempi di pietro mennea, quando anche un bianco poteva permettersi di fare la velocità, ora è tutta una questione genetica e sinceramente non ce la faccio più ad entusiasmarmi

come vanno gli allenamenti per la run tune up ?

Daniele ha detto...

@ Monica: direi che la BBC ha dei commentatori di basso livello… :-) Avevo visto anche io una intervista di M. Johnson nei giorni scorsi ed era veramente un signore… anche se in realtà diceva che Bolt avrebbe sicuramente battuto il suo record, ma non a Pechino…

@ Mathias: ottima analisi, ma non è che invece di darti alla velocità sui 5 km non ti conviene buttarti sui 100/200/400… :-)))))) a parte le battute, concordo su tutto quello che hai detto. Il mio “ma però” in questo caso c’è ma è davvero ad un livello basso, si basa su 2 cose (eccessivo miglioramento in poco tempo e sul fatto che tutti i giamaicani/e stanno andando forte – anche ieri ho visto una donna vincere nei 400hs) che potrebbero essere compensate dalle considerazioni che hai riportato tu.

@ Franchino: la pista? Non credo.. Non mi sembra che, a parte Bolt, ci siano stati altri record.

@ Nick: alla fine saranno le scarpette dorate sì… Ma stavolta Bolt mi sembra che se le sia allacciate tutte e due… mica come nei 100 mt…

@ Alexxandro: gli allenamenti vanno bene, sono soddisfatto… fra 2 settimane ci siamo!

butterfly.23 ha detto...

grazie di essere passato dal mio blog...no, purtroppo non vado a nessuno dei concerti, sono fuori mano!

complimenti per il blog..per caso ti piace lo sport?!? eheh...

ciao ciao!

Ezio ha detto...

Speriamo di non essere stati ingannati.....amico mio

GIAN CARLO ha detto...

Della serie...quando pensi di essere imbattibile è già nato chi ti frega !