Coldplay - Viva la vida

26 agosto 2008
Posted by Daniele


Ci ho messo un po', non è stato semplice, è stato diverso dalle altre volte, più complicato, ma alla fine sono giunto a questa conclusione: l'ultimo album dei Coldplay è un piccolo capolavoro.

E' un cd diverso dai precedenti, meno d'impatto, meno orecchiabile. Per digerirlo è necessario ascoltarlo e riascoltarlo. Molte canzoni sono lunghe, diverse, ad un certo punto quasi si interrompono per poi riprendere. E talvolta i suoni e la musica quasi prevalgono sulla voce di Chris Martin.

Peccato non poterli vedere dal vivo il 30 settembre. Non sono riuscito a prendere i biglietti. Ma in quella stessa serata non mi è andata male. Mi consolerò QUI.





Etichette: ,

7 commenti:

Zillo ha detto...

scopro con questo tuo post che i biglietti sono già finiti sia per il 29 a bologna sia per il 30 a milano... io ci tenevo tantissimo ad andare... ero già andato 2 anni fa a Bologna ed erano stati spettacolari...

Cmq grandissimi i Coldplay... ho comprato il loro primo album il giorno dopo aver ascoltato per la prima volta "Yellow"... e la gran cosa che hanno è che ogni album cambiano molto, senza far sempre le stesse cose... pochi gruppi sono così!!

Anja ha detto...

Mumble.... io faccio parte della schiera di chi ha apprezzato tantissimo il primo ma si è perso sui successivi. Ammetto, ho ascotato solo i singoli, ma mi deprimono un po'....

GIAN CARLO ha detto...

Ciao Daniele, mi piacciono i Cold Play anche se un vecchio come me fatica sempre a digerire le novità.
Comunque la voce roca di un sano interista come Liga non potrà che farti bene ;-)

Daniele ha detto...

@ Zillo: a Bologna due anni fa c’ero anche io! Con Chris Martin che è andato a cantare sulle tribune… Gran concerto!

@ Anja: prova con quest’ultimo. E’ vitale, non c’è nulla che ti possa deprimere…

@ Gian carlo: uno dei pochi interisti che mi stanno simpatici… in pratica solo 3: Liga, Severgnini e tu… :-)

Claudio ha detto...

Anch'io sono un grande fan dei Coldplay! Bellissimo disco. Concordo! L'ho comprato da poco e l'ho già consumato da tanto che lo ascolto. Bellissimo. Solo una nota: mi pare che la post produzione, il mixaggio intendo, non sia riuscito benissimo. A volte i suoi in sottofondo, i tappeti di chitarra o i sintetizzatori siano molto confusi, poco chiari.
Non so se l'effetto è voluto, così facendo il suono è sicuramente molto caldo ma anche un po' cupo, confuso.
Per il resto devo dire che all'interno del disco ci sono capolavori anche meno noti come "Death and all his friends" che valgono tutto il disco.

Daniele ha detto...

Anche secondo me "Death and all his friends" è spettacolare, è quella che preferisco. Non l'ho messa qui perchè parte troppo lenta e pensavo che a chi non ha pazienza di ascoltarla tutta può dare un'idea sbagliata.

E poi l'eccezionale relaxing di "Strawberry swing"...

Per il resto penso che l'effetto suono sia voluto, una top band così con i mezzi che penso non lasci niente al caso...

Anonimo ha detto...

Ciao! Io sono reduce dal concerto dei Coldplay a Barcellona...son tornata proprio oggi!
E statotroppo bello!!!!