Il Profumo : libro + film

06 maggio 2008
Posted by Daniele









Sull’aereo di ritorno da Vienna ho finito di leggere “Il profumo”. Da tanto lo volevo leggere e devo dire che la lettura mi ha ripagato dell’attesa. Prima di iniziare la storia non conoscevo la trama, sapevo solo che aveva come protagonista un personaggio dall’olfatto formidabile.

Ben presto Jean Baptiste Granouille ha catturato la mia attenzione e la sua parabola immersa negli odori, nella fantasia, nell’irrealtà è stata coinvolgente. Alcune pagine aprono degli squarci sublimi su elemento olfattivi sui quali mai prima d’ora avevo avuto modo di soffermarmi. Sinceramente, neppure mai mi era capitato di pensare al mestiere di profumiere e all’arte della creazione dei profumi. Ho trovato quindi spazi in ambiti nuovi e sconosciuti.


Mentre leggevo pensavo anche al film che avrei visto da lì a poco, sperando di non rimanere deluso come purtroppo spesso accade per le riproduzioni cinematografiche di libri si successo. Pensavo alla difficoltà di ricreare atmosfere e sensazioni che si giocavano su un piano olfattivo. Ho scoperto poi che il libro era stato oggetto di attenzione anceh di Kubrick e Spielberg che però avevano desistito per le difficoltà, tra l’altro Spielberg l’avrebbe anche definito un libro “infilmabile”.

Invece anche il film mi è piaciuto. Certo, alcune parti del libro non sono state riportate, alcune sono state modificate, ma in buona sostanza il film è stato fedele al libro ed ha saputo ricreare l’atmosfera giusta.

Consiglio a tutti l’accoppiata libro – film!


"Voleva essere il Dio onnipotente del profumo, così come lo era stato nella sua fantasia, ma ora nel mondo reale e regnando su uomini reali. E sapeva che ciò era in suo potere. Poichè gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all'orrore, davanti alla bellezza, e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti. Ma non potevano sottrarsi al profumo. Poichè il profumo era fratello del respiro. Con esso penetrava negli uomini, a esso non potevano resistere, se volevano vivere. E il profumo scendeva in loro, direttamente al cuore, e là distingueva categoricamente la simpatia dal disprezzo, il disgusto dal piacere, l'amore dall'odio. Colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini."


Etichette: ,

7 commenti:

My Funny Valentine ha detto...

Concordo, Dani. Anche io ho trovato bellissimo il libro e godibile il film. Tutto sommato, a mio avviso, una delle accoppiate libro/film (tra quelle che conosco, ovviamente) meglio riuscite.
Bacio
V

Zillo ha detto...

io ho visto solo il film... mi è sembrato bellino, ma non eccezionale.. probabilmente perchè è difficile ricreare in un film, gli odori e i profumi di cui tratta... in un libro è sicuramente più fattibile. Forse è uno dei pochissimi casi in cui aver letto il libro prima fa apprezzare di più il film..

Max ha detto...

Anch'io ho apprezzato molto il libro, tanto che l'ho praticamente divorato...ora ho paura a guardare il film...non vorrei rimanerne deluso come nel caso de "Il codice da Vinci"...

Nick.12 ha detto...

Io ho visto solo il film "bello".
L'accoppiata libro film il l'ho fatta per tutti i libri di John Grisham, il Socio, Rapporto Pellican ecc, ed è un'idea molto valida, perchè il libro ti può dare quel qualcosa in più che la pellicola non ti può dare e che per tempo tecnico non riesce a finalizzare.
Ciao Nick

Maria & Stefano ha detto...

Il libro e' un capolavoro...il film non l'ho mai visto...dovro' rimediare;)

Daniele ha detto...

@ Valentina: hai detto bene, bellissimo il libro e godibile il film…

@ Zillo: forse solo il film in effetti può lasciare un po’ interdetti perché si perdono un po’ di cose che chiaramente nel libro sono spiegate. Puoi sempre fare l’operazione contraria, leggere ora il libro…

@ Max: buttati… sapendo che il libro è inarrivabile.. e non aspettarti Granouille piccolo, curvo e storto perché non lo è… :-)

@ Nick: anceh io ho letto praticamente tutti i libri di John Grisham con film acclusi!

@ Maria: anche da Londra passi di qui… Grazie!

Irene ha detto...

Conosco il film, non il libro... strano no! ciao ciao