Tutto il mondo è paese

07 giugno 2007
Posted by Daniele


Da Repubblica.it:


USA: PARIS HILTON AI DOMICILIARI PER MOTIVI DI SALUTE


La scarcerazione dopo appena tre giorni di cella e' stata concessa a Paris Hilton per motivi di salute: lo hanno precisato in conferenza stampa fonti dell'ufficio dello sceriffo per la contea di Los Angeles, competente per territorio in quanto e' alle porte della megalopoli californiana che, a Lynwood, si trova il 'Century Regional Detention Facility' dove lunedi' di buon'ora la 26enne ereditiera-salottiera-aspirante starlette era entrata con gran battage dei mass media.


Non e' stata specificata la natura dei malanni che hanno consentito alla giovane e discussa vip di uscire di prigione dopo appena tre giorni dei 23 che avrebbe dovuto espiare, recidiva, per guida senza patente e in stato di ubriachezza; pena gia' scontata rispetto ai 45 giorni di reclusione che le erano stati inflitti in origine. Hilton non potra' comunque tornare ad andarsene a zonzo, magari al volante della lussuosa Bentley sulla quale era stata di nuovo 'beccata', in condizioni impresentabili, lo scorso febbraio: dovra' invece trascorrere i prossimi quaranta giorni agli arresti domiciliari, indossando una cavigliera elettronica che consenta alle autorita' di poterla costantemente localizzare.


Ulteriore concessione alla titolare dell'omonima catena alberghiera, le saranno conteggiati cinque giorni come se li avesse trascorsi per intero dietro alle sbarre: persino domenica scorsa, nonostante Hilton quella sera si trovasse a Hollywood per presenziare alla consegna degli 'Mtv Movie Awards'; e anche oggi, benche' in mattinata fosse gia' fuori.


Una parvenza di severità si trasforma in farsa mediatica.


Etichette:

2 commenti:

micol aka fokina ha detto...

Ma poi, oltretutto, ho saputo che era stata messa nell'ala per "figure pubbliche e personaggi famosi" per evitare che la sua privacy venga disturbata.
Ma la legge è uguale per tutti, eh.

salpetti ha detto...

Tutti siamo uguali di fronte alla legge, ma qualcuno è più uguale degli altri... ;-)
E' proprio vero: tutto il mondo è paese!!!