Chi sono?

16 maggio 2007
Posted by Daniele

In un interessante blog che mi capita di leggere (Due chiacchere) ho trovato un link (Altamira test) che mi ha portato a rispondere ad un test che definisce il proprio profilo psicologico.

Ho provato a farlo (non ci si mette molto) e devo dire che ciò che ne è uscito mi sembra davvero corrispondere in buona parte. Ovviamente in alcune cose non mi riconosco, ma nella maggioranza sì.

Ecco quindi chi sarei io:

Questo tipo introverso è particolarmente affidabile e responsabile. È preciso e molto realistico. Il suo comportamento si basa fondamentalmente sui fatti e sull’esperienza che giudica e analizza in maniera meticolosa, paziente e sistematica.

Si fida della logica e dell’obiettività e ha difficoltà a capire le persone che non basano il loro comportamento su questi due pilastri della sua esistenza! Non prende decisioni impulsive. È tranquillo, serio e coscienzioso.

Ha un etica del lavoro sviluppata che lo induce per esempio a non lasciare incompiuto un lavoro che ha iniziato. Prima finisce quello che deve fare e solo dopo si riposa. Ama essere lasciato in pace quando deve fare qualcosa. Sa quello che fa e quando reputa di aver capito cosa deve fare non ha bisogno di una supervisione.

È perseverante e non si scoraggia facilmente. È generalmente abile nei lavori manuali e ama farli. Spesso sono per questo tipo un modo produttivo per rilassarsi. Frequentemente è anche un grande lettore.

Se è uno sportivo, tende a preferire gli sport che lo mettono in contatto diretto con la natura. La sua funzione inferiore è il sentimento. Socialmente tende a essere riservato e non particolarmente caloroso. Può dare l’impressione di essere indifferente o insensibile ai sentimenti degli altri. Inoltre si lascia difficilmente influenzare e non sembra attribuire molta importanza all’opinione degli estranei.

Preferisce generalmente trovarsi in ambienti a lui familiari e con persone familiari. È un conservatore ed ha una bassa propensione al rischio. Se non dispone dell’esperienza (sua o di qualcun altro) per poter giudicare un nuovo progetto si sente a disagio e tende a rigettarlo con scetticismo.

Può diventare negativo, scettico e testardo. Preferisce fare le cose che sono già state sperimentate. Sul piano lavorativo le sue qualità sono molto preziose. Oltre a essere molto affidabile, realistico e analitico, lavora intensamente e con autonomia. È attento ai dettagli, paziente e tollerante nei confronti della routine.

La sua prudenza ne fa un amministratore molto oculato. Con le persone può avere una certa difficoltà a causa della distanza che spontaneamente tende a mantenere. Generalmente compensa questa caratteristica con la capacità di essere obiettivo e un senso etico sviluppato.


Etichette:

3 commenti:

BLOG NEWS ha detto...

Ciao domani sera sono nuovamente live alle 21:00 sul mio blog ti aspetto!

Monica ha detto...

sei proprio tu!! ogni tanto fa bene anche lasciarsi andare all'istinto e all'irrazionalita' pero'..pensaci. lo so che non ti lasci influenzare e non dai ascolto agli estranei, ma ci provo

Monica ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.