Svegliarsi la mattina

12 febbraio 2008
Posted by Daniele

Sveglia alle 6 e un quarto. Alle 6 e mezzo fuori.

5 gradi. La città scura che dorme ed un silenzio strano per una metropoli. Strade popolate da pochi individui. Si notano aperti soltanto alcuni bar ed edicole. Ed incredibilmente un barbiere, con un negozio veramente old style.

Non c’è frastuono, l’iPod può starsene con il volume basso e si sente distintamente il rumore dei piedi sull’asfalto mentre corro.

Il Duomo si ritaglia il suo spazio, maestoso come sempre, con una luce rossastra che lo circonda e lo impreziosisce. Strano vederlo prima delle 7 per poi tornare oltre un’ora dopo, fino a “salutarlo” a fine giornata.

Nel finire dell’uscita l’incrocio con un altro runner ed il saluto, spontaneo, di entrambi. E la sensazione positiva di non essere l’unico in giro a quell’ora.

Sensazioni nuove. Orari nuovi.

5 commenti:

giordano ha detto...

...E se lo fai di mattina, magari non proprio alle 6 ma anche alle 9.00 per correre sui sentieri e tratturi di una località dei Pirenei....scoprendo ancora un'aquila che si è attardata nel rientrare verso il suo nido, oppure un Camoscio a guardia del piccolo branco, brucando in una vicina radura...se corri con il cielo nei polmoni e ti immergi tra il verde intenso e l'azzurro immenso ... quando incontri un altro runner, sorridi allo stesso sorriso, d'assoluto infinito gusto di vivere..

Sei grande, un abbraccio.
Giordano Angelotti

Daniele ha detto...

@ Giordano: grazie mille per il tuo passaggio e per i tuoi commenti!

Certo, la tua ambientazione è imbattibile. Così come sono migliori tutte quelle in cui ti perdi e fondi con la natura. Però qui questo passa il convento… e nel poco che si può godere fra palazzi e monumenti almeno un risvolto positivo l’ho trovato…

Mathias ha detto...

Milano almeno di mattina deve essere bella da correre Danie..come ti sei trovato?E' stata la tua prima uscita da quel giorno in cui abbiam fatto quella corsetta a Central Park? :-)
W gli Italian Stars..

Monica ha detto...

la mattina e' imbattibile e me ne accorgo ora che sono passata a correre la sera con il traffico, la gente di fretta che vuole andare a casa e il rumore assordante delle state di dublino! non vedo l'ora che si allunghino le giornate cosi' almeno posso correre al parco mega!!

signor ponza ha detto...

Ho sempre grande stima e ammirazione per chi riesce a svegliarsi a quell'ora per andare a correre. Anzi forse ancora di più.