Ciao Parma

24 gennaio 2008


Sto facendo gli scatoloni, ammassando e impacchettando cose, nel casino solito di un trasloco. Saluto definitivamente Parma e mi insedio con tutte le mie comodità nel mio nuovo appartamento milanese.

A Parma sono stato bene. La città è bella, ben curata, la viabilità è ottima (mica come quella di Reggio Emilia: un disastro), è un piccolo gioiello a misura d’uomo. E poi si mangia divinamente. Queste cose un po’ mi mancheranno.

Parma, oltre a rappresentare due anni della mia vita, rimarrà poi legata anche alla preparazione della mia prima (ce ne saranno altre?) Maratona di New York: quante corse alla Cittadella...

Ciao Parma, benvenuta Milano.


Etichette: ,

10 commenti:

Monica ha detto...

come mai lasci parma?? per lavoro?

EriKa ha detto...

in bocca al lupo nè!

ahahha

Mathias ha detto...

Dai che anche Milano è bella..certo forse un pò più caotica :-)

Irene ha detto...

Nooo...la caotica Milano??? Ma torni a casa o cambi per lavoro o vuoi raggiungere la Moratti? ;D

Ele ha detto...

Non sò come sono i tuoi gusti.certo che Milano non è tranquilla come Parma..anche Milano comunque ha tante belle attrattive..

Susanna ha detto...

Caspita, che salto da una città ariosa e luminosa come Parma ad una triste e cupa come Milano!

My funny Valentine ha detto...

Allora, Dani, ti sei insediato a Milano? Come stai? Fatti vivo, che qua poi c'abbiamo paura che la tentacolare metropoli ti abbia risucchiato! ;-)
Bacio
V

Daniele ha detto...

Sono vivo... Per chi non sa perchè arrivo a Milano, basta scorrere un po' indietro negli ultimi post e lì si scopre...

Irene ha detto...

Mi hai richiamato all'ordine ;D e sono andata a vedere i vecchi post. Devo dire che quel ragazzo in questi anni sta raggiungendo tanti traguardi non solo sportivi, ma personali e professionali. Daniele, non finisci mai di stupirmi. Prima con la voglia di andare oltre il tuo male al ginocchio e la foto con la testa china sai quanto mi piace, e ora anche con il lavoro. Ti meriti tanto. In bocca al lupo perchè penso non sia facile. ciao

Max ha detto...

Io invece sono fuggito da Milano ed ho optato per l'Emilia Romagna da diversi anni...Ho vissuto a Parma per 6 anni e confermo le tue impressioni. Io mi sono allenato spesso al Parco Ducale, oltre a correre per il "mio" circuit cittadino di 20 km che attraversa Parco Ducale, Cittadella, parchetto dietro lo stadio, Parco di Via Mantova, Parco di Via Paradigna....