O mia bela Madunina

15 dicembre 2007
Posted by Daniele


C'era una volta un ragazzo che assieme ad altri venne scelto da una grande banca italiana che si offriva di finanziare una formazione specialistica post laurea (Master), plasmando i partecipanti sulla propria cultura aziendale, per poi inserirli nelle loro strutture di direzione dimostrando di investire sui nuovi giovani talenti.

Questo ragazzo partecipò con entusiasmo al progetto, al termine della fase in aula venne scelto per uno stage in pieno centro a Milano, nel fulcro della finanza italiana. Un passaggio introduttivo e poi sarebbe arrivata l'assunzione.

Ma invece proprio durante lo stage cambia l'Amministratore Delegato e il direttore Risorse Umane. Disconoscono il progetto sui talenti e la parola d'ordine diventa tagliare costi e personale. In parole povere, per ragioni indipendenti da lui, quel povero ragazzo (e le altre decine come lui) non sarebbero più stati assunti.

Finito lo stage, a capo chino, lasciò la sede dell'importante banca, lasciò Milano e se ne torno nella sua piccola città.

Lo assunse qualche mese dopo una banca più piccola. Fece esperienza e si fece strada. Cambiò poi banca e a gennaio 2008 tornerà a Milano.

Non andrà a lavorare per quella grande banca ma per il suo principale concorrente (che nel frattempo l'ha superata diventando la prima banca della UE). Con un bel ruolo e dalla porta principale andrà a lavorare a 10 metri da dove era entrato come semplice stagista e dove non l' avevano voluto. Questo è stato il suo destino.



Non è difficile capire che quel ragazzo sono io. Quali sono le due banche è facile da indovinare. Questa è la mia storia professionale fino ad oggi.

La mia vita sta per cambiare. Da gennaio mi trasferisco a Milano dopo 2 anni a Parma e ancor prima 3 a Bologna. Ho avuto una bella opportunità e sono contento. Sconvolgo di nuovo un po' le cose, ma sono fatto così, si vede che senza forti cambiamenti non mi diverto... :-)


Etichette: ,

9 commenti:

stenet ha detto...

Beh che dire se non complimenti!

Ed ha detto...

Complimenti e se permetti, in prospettiva, molto meglio della Maratona di New York. In bocca al lupo! ;-)

Signor Ponza ha detto...

Complimenti! E sono sicuro che a Milano ti troverai più che bene... E poi a dicembre c'è sempre la maratona. ;)

Micio1970 ha detto...

Complimenti! Beh ... potremo fare un allenamento insieme in pausa pranzo ... visto che lavoreremo a pochi metri di distanza (io lavoro in corso vittorio emanuele)
Complimenti e in bocca al lupo!

Mathias ha detto...

Complimenti Daniele..il tuo percorso penso che possa essere da esempio anche per il sottoscritto, ne trarrò ispirazione! You finished what you started..alla fine a Milano ci sei arrivato :-)

Paolino ha detto...

Complimenti ed auguri per il tuo nuovo lavoro.
Ne approfitto per segnalrti il mio blog dedicato al mondo della corsa
http://paolino73.blogspot.com/

zefirina ha detto...

ti prego non dirmi che lavori in banca intesa

Antonio Sofia ha detto...

Il mio in bocca al lupo!
(anche se non ti invidio..w pistoia! da emigrante lo dico eh..)

A.

Simone ha detto...

Gia mi immagino il tuo racconto per la Milano Marathon 2008, la maratona della "tua" (ndr: nuova) città!!!

Complimenti per il lavoro e in bocca al lupo