Pete Sampras

22 novembre 2007
Posted by Daniele


Rivedere in campo il grandissimo Pete Sampras, seppur solo per una esibizione (con l'altrettanto grande Federer), non ha prezzo.

Che bello rivederlo in azione, con quel suo movimento del servizio, le sue voleè... Che bel salto all'indietro nel tempo...






Etichette: , ,

6 commenti:

dax79 ha detto...

d'accordissimo...sul mio blog ho infilato anche qualche filmato dell'evento...servizio e volèe sono ancora quelli di un tempo...

http://cheruolofai.blogspot.com/

AmosGitai ha detto...

Ciao Barca, scusami se sono un po' OT... anche se sei ispanico... vedi se sei capace in questo!
QUIZ SU PARIGI: la conosci davvero?

Riccardo ha detto...

Bellissimo!
Quelli di Sampras, Agassi, Becker, Edberg, Ivanisevic, MCEnroe e gli altri sono stati gli anni del tennis più bello, fatto di vero talento e non solo di fisico.

Ciao!

Mathias ha detto...

Grande Pete..nell'ultimo incontro il "nonnetto"(sportivamente parlando) ha battuto Federer..la classe cristallina c'è ancora tutta!
Ah Daniele, ho un blog mio, l'indirizzo lo trovi cliccando sul mio nome..quello di new york lo lascio così!.. :-)

Anonimo ha detto...

Caro D. mi corre l'obbligo di lasciare un breve commento: il buon Pietrino Sampras ha avuto la sfortuna (dal mio personalissimo punto di vista) di giocare e vincere, vincere tanto, in un'epoca di tennis non più in chiaro. Di lui conservo certamente un ricordo bellissimo (di grandissimo campione) ma i miei miti (gente che ha certamente vinto meno di lui) si chiamano John Mcnroe, Stefan Edberg, Boris Becker, Pat Cash, Jimmy "Jimbo" Connors, Ivan Lendl, Henry Laconte, Mats Wilander, Yannik Noah, Andre Agassi, Goran Ivanisevic......potenza delle pay-tv e potenza degli anni (i miei).........fortunamente negli ultimi anni (almeno fino a quando mi ha portato i costi mensili da 16 a 36 € e li ho salutati) ho avuto la fortuna di godermi la crescita di un campoine di classe sopraffina, quel Roger Federer destinato, glielo auguro, a stracciare tutti i record di slam vinti.

Broder L.

Daniele ha detto...

@ Lorenzo: i nomi che hai snocciolato sono anche i nomi della mia giovinezza.. A parte McEnroe e Connors, si vede che ho qualche anno in meno... :-)
Il mio idolo assoluto è rimarrà sempre Edberg! Ma quando lui ha smesso in camera mia il suo poster è stato sostituito da Sampras... E comunque concordo con te sul fatto che quel tennis, con quei nomi che tu citi era più divertente e pieno di puro talento rispetto a quello di oggi...